Recensione Netflix 'Dealer': riprodurla in streaming o ignorarla?

Dealernetflix Review

I film e gli spettacoli found footage hanno un fattore di fatica attorno a loro; poiché la storia viene raccontata in qualcosa di simile al tempo reale, dal punto di vista di uno dei partecipanti, è difficile generare elementi del personaggio e ritmi della storia. È uno dei motivi per cui solo pochi progetti girati in quello stile hanno avuto successo. Ora, dalla Francia arriva una grintosa serie di filmati trovati chiamata Rivenditore. Continua a leggere per saperne di più.



RIVENDITORE : LO STREAMING O SALTARLO?

Colpo di apertura: Un uomo spaventato che parla in una telecamera mentre si nasconde da quello che sembra uno scontro a fuoco fuori. Non volevo questo, dice. Mi dispiace, Tony.



Il succo: In un formato found footage, torniamo indietro nel tempo per vedere due registi, il regista Franck (Sébastien Houbani) e il cameraman Thomas (Julien Meurice), che installano GoPro nell'auto che stanno guidando. Si trovano nel sud della Francia, guidando in un quartiere difficile per incontrare Tony (Abdramane Diakite), il leader di una banda di spacciatori che è stato appena rilasciato dalla prigione; un video rap che ha realizzato da lì ha attirato l'attenzione dei dirigenti discografici, che hanno mandato Franck a girare un video musicale.

chi è il monitor nella freccia

Immediatamente le cose diventano un po 'rischiose quando i ragazzi di Tony, incluso il suo co-leader della banda Moussa (Mohamed Boudouh), prendono i loro documenti sotto la minaccia delle armi e poi scappano con la loro macchina e le loro attrezzature dopo che Franck e Thomas sono usciti. Naturalmente diffidenti nei confronti di questi due ragazzi che arrivano con le telecamere, minacciano entrambi i registi fino a quando Tony arriva e dice ai suoi ragazzi che stanno bene.



C'è un'allusione a uno dei loro membri che è stato ucciso la notte prima, quindi sembra che le cose siano tese tra le bande rivali sul territorio. Poi, mentre Franck e Thomas seguono Tony in giro, un ragazzo passa su una motocicletta, sparando in aria con un'arma automatica. Niente di tutto questo è ciò che Franck si aspettava.

Man mano che si approfondiscono, Tony e la sua banda scoprono che il leader di una banda rivale, Steve (Idir Azougli), sta cercando di invadere il loro territorio. Tony è riluttante a iniziare una guerra tra bande, ma Moussa vuole bruciare la banda rivale. Franck e Thomas sono sempre più presi nel mezzo; A Franck viene detto dal dirigente discografico che gli ha inviato che dovrebbe continuare a filmare e sta iniziando a rendersi conto di quanto sia crudo e avvincente quello che sta ottenendo. Thomas vuole solo andarsene.

Foto: MIKA COTELLON / Netflix



quanto costa Fox Nation al mese

Di cosa ti ricorderà gli spettacoli? L'atmosfera dei filmati trovati ricorda i film come Il fiume o film come Il progetto Blair Witch , ma sposato con i pezzi legati alle gang di Il cavo .

La nostra opinione: Rivenditore (Nome originale: Caid ) ha un formato che si adatta al suo stile di metraggio trovato; i dieci episodi sono brevi e vanno dagli 8 ai 15 minuti (la maggior parte degli episodi dura 9 o 10 minuti). È essenzialmente un film di 90 minuti suddiviso in dieci segmenti. Quel formato funziona per lo spettacolo; lo stile delle riprese di cibo può diventare un po 'noioso a lunghezze maggiori, quindi il formato episodico può darti un boccone piccolo o grande quanto vuoi.

C'è la tentazione di attraversare la serie in una volta sola, dato che ricevi un punto di decisione 'stay-or-go' ogni 10 minuti. Non è una storia particolarmente complessa da seguire. Ci stiamo solo chiedendo se la storia stessa valga la pena di essere seguita.

Il primo è la sua visione problematica della cappa, con persone di colore in posa e minacciosi registi bianchi che ovviamente non appartengono a quel posto. Tony è super aggressivo nei confronti di Franck e Thomas, e sembra che gli sceneggiatori Nicolas Peufaillit, Ange Basterga e Nicolas Lopez (anche questi ultimi due diretti) non abbiano davvero dato molto da fare al suo personaggio oltre a essere uno stereotipato gangster. In effetti, Moussa ottiene più sviluppo del personaggio rispetto a Tony, poiché Tony invita i registi a casa della madre di Moussa, e Moussa deve fare i conti con il fatto che questi outsider ora conoscono un po 'della sua vita e conoscono sua madre.

Ma è anche troppo artificioso per crederci. Siamo con Thomas; saremmo usciti da quella situazione non appena i proiettili avessero iniziato a volare. Ma a un certo punto, Franck si trasforma da un tipo creativo vile che non vuole essere lì a qualcuno che crede davvero che qualcosa di speciale uscirà dall'essere incorporato nella banda di Tony. È un cambiamento nella fede che non si guadagna, ma deve essere presente per vendere il fatto che questi registi sono ancora lì, anche se sta iniziando a scoppiare una massiccia guerra tra bande.

l'arancione è la nuova nabilla nera

Sembra che arriverà a una sorta di conclusione inevitabile, dove una combinazione di Tony, Thomas e Franck - o forse anche tutti e tre - finiscono per morire. Ma abbiamo avuto circa quattro episodi e abbiamo smesso di preoccuparci del destino di quei personaggi.

Sesso e pelle: Nessuna.

Colpo di separazione: Uno sconcertato Franck si rivolge a Thomas mentre cerca di sfuggire alla sparatoria e dice, Fanculo. Cos'è questo?

Stella dormiente: Mohamed Boudouh, che interpreta Moussa, ha il maggior sviluppo del personaggio e raggiunge una profondità di emozione che il resto del cast non ha la possibilità di raggiungere.

La maggior parte della linea pilota: Quando la troupe di Tony dice a Franck e Thomas che non conoscono un Tony, non sappiamo se stiano scherzando o intimidendo di proposito questi cineasti ovviamente paurosi.

quando arrivano i nuovi morti viventi

La nostra chiamata: SALTA. Nonostante gli episodi di breve durata e il ritmo relativamente veloce, Rivenditore in realtà non dice niente di nuovo. In effetti, alcune delle sue nozioni sono più antiquate di quanto il formato indichi.

Joel Keller ( @joelkeller ) scrive di cibo, intrattenimento, genitorialità e tecnologia, ma non si prende in giro: è un drogato di TV. I suoi scritti sono apparsi sul New York Times, Slate, Salon, RollingStone.com, VanityFair.com, Fast Company e altrove.

Orologio Rivenditore Su Netflix