Taylor Swift Disney Plus 'Folklore' Review: Stream It or Skip It?

Taylor Swift Disney Plusfolklorereview

Taylor Swift si avvicina e si avvicina Le sessioni di studio di Long Pond (Disney +), eseguendo il suo album a sorpresa all'inizio di quest'anno nella sua interezza (insieme a una bonus track) con gli stessi collaboratori che l'hanno costruito con lei da una distanza di sicurezza. Folclore è stato nominato per l'album dell'anno ai Grammy del 2021.



IL FOLKLORE DI TAYLOR SWIFT: LE SESSIONI LUNGHE DELLO STAGNO : LO STREAMING O SALTARLO?

Il succo: Alla fine di luglio 2020, Taylor Swift è caduto Folclore nel mondo, materiale nuovo e fresco che sembrava una torta calda sul davanzale della finestra per una cultura affamata di contenuti. Durante Lockdown Life, ci chiedevamo tutti da che parte fosse. E con il suo ottavo album, Swift ha scoperto che la migliore via d'uscita era guardare nel profondo. Folklore: The Long Pond Sessions inizia durante Quarantine, con la cantante e autrice che ci mostra la sua casa, che ha trasformato in uno studio di registrazione una volta che è diventato chiaro che il Lockdown era diventato un laboratorio per il suo nuovo materiale. L'azione si sposta quindi nell'Upstate New York e nei Long Pond Studios, la base di Aaron Dessner, membro fondatore di The National e celebre produttore e collaboratore. Come racconta Swift, ha contattato Dessner durante Lockdown per vedere di una collaborazione; alla fine, hanno inviato materiale avanti e indietro da remoto e, insieme al co-produttore Jack Antonoff (Bleachers, Lorde), hanno intrecciato Folclore nel tessuto di un album. È importante che lo suoniamo, dice Swift a Dessner e Antonoff all'inizio del film. Mi ci vorrà per rendermi conto che è un vero album. Sembra un grande miraggio. E se questa non è una metafora per l'intera vita durante questa pandemia, allora chissà cosa lo è.



quando inizia la stagione 10 di shameless

Stagno lungo si svolge poi come fa l'elenco delle tracce dell'album, ogni canzone eseguita nei confortevoli dintorni dello studio di Dessner, convertita da un vecchio fienile e che giace accanto, hai indovinato, un lungo stagno. Swift, seduta su un divano vissuto, il microfono davanti e la chitarra acustica a portata di mano; Dessner, spesso al piano ma raddoppia su varie chitarre e un basso Fender; e Antonoff, che suonava una chitarra, tamburellava su un rullante in sordina e suonava in modo diverso due tastiere allo stesso tempo. Le esecuzioni ravvicinate e confortevoli, ogni musicista rivolto l'uno verso l'altro, sono intervallate da passaggi di conversazione, in cui il trio discute il significato e il messaggio nel materiale, ma si addentra facilmente anche negli aspetti tecnici del loro lavoro, e come le esigenze di registrare un registrare in un blocco, disperso per migliaia di miglia, ha fatto dissolvere l'aspetto e l'atmosfera delle canzoni, spostarsi e riemergere. C'è un collegamento spirituale con Narratori VH1 qui, ma l'intimità è portata a 11.

Foto: Disney Plus



Quali film ti ricorderà? Con la sua impostazione acustica, i colpi di tracciamento con illuminazione soffusa e la qualità della stanza, Stagno lungo condivide il suo DNA con il leggendario PBS Limiti della città di Austin serie di concerti, i cui episodi sono disponibili per lo streaming su Sito Web ACL . E sebbene non sia completamente acustico, ed è spesso turbolento e rauco, per qualche motivo Stagno lungo suggerisce anche il leggendario epilogo live della Band, filmato da Martin Scorsese Ultimo valzer .

è la nevicata basata su una storia vera

Prestazioni degne di nota: Taylor Swift è la definizione di A Big Star, e ha spesso indossato quella corona nel bene o nel male, sia dal suo punto di vista che da quello del consumatore. È rinfrescante quindi vederla e ascoltarla mentre è vestita Stagno lungo offerte. È in grado di uscire dal suo personaggio pubblico e allo stesso tempo illustrare più di ciò che la fa battere.

Dialogo memorabile: In una conversazione con Dessner sul Folclore brano Mad Woman, Swift si complimenta con la sua collaboratrice per aver sviluppato una parte di pianoforte così inquietante e potente, che le ha permesso di esplorare l'essere una donna, là fuori in questo pazzo mondo. L'elemento più rabbioso dell'essere donna è il gaslighting che accade quando, sai, per secoli ci si aspettava che assorbissimo silenziosamente il comportamento maschile.



Sesso e pelle: Nessuna.

La nostra opinione: Il calore insito in Le sessioni di studio di Long Pond dovrebbe essere imbottigliato in un barattolo di vetro e conservato nella cantina per le radici per le lunghe e buie notti invernali a venire. Il familiare fraseggio vocale di Taylor Swift riceve una nuova gravità in questo ambiente essenziale, sia dal punto di vista tecnico che estetico, ei suoi collaboratori mantengono ferme le canzoni. Dessner e Antonoff non si sforzano mai di istrionismo e mantengono sempre il materiale a un ritmo meditativo e costante. Porte, ruggine, automobili, scogliere, cicatrici, sangue: le pietre di paragone liriche di Folclore qui sono resi in maiuscolo, anche se l'atmosfera generale è per lo più lamentosa. Swift si appoggia a ogni ammiccamento satirico nelle sue canzoni, ogni gioco di parole o schema di punteggiatura di rime: con la patina pop risparmiata, non ha mai suonato più forte.

su quale canale entra la nuova roseanne

Il mondo deformato e danneggiato riesce ancora a raggiungere il suo artiglio nel Long Pond Studio. A causa della pandemia, Bon Iver si esibisce da Eau Claire, Wisconsin, i sottotitoli ci dicono quando i musicisti iniziano il Folclore esilio straordinario, e all'improvviso ci troviamo il suo studio, una telecamera solista alla ricerca che riprende un Justin Vernon mascherato mentre contribuisce con la sua svolta collaborativa da brivido, la sua voce si fonde con Swift. È la maestosità del duetto in musica, resa ancora più potente dall'entità della distanza.

Le sessioni di studio di Long Pond dà sicuramente le sue prestazioni al centro dell'attenzione. Ma un vero punto culminante dei suoi momenti di conversazione sono i frammenti di chiacchiere che questi freddi professionisti si scambiano l'un l'altro. Detto rapido di una voce, suonava davvero bene, affondato laggiù in quel registro, o Dessner che parlava facilmente dei pungenti cambiamenti armonici in una particolare canzone, e di come Swift rispecchiava le sue intenzioni nel processo di scrittura delle canzoni, nonostante i limiti creativi del lavoro a distanza . Tuttavia, le canzoni di Folclore sono in cima a Stagno lungo , come dovrebbero essere. Dopotutto, segna la prima volta che uno di questi musicisti si è divertito a eseguirli IRL.

La nostra chiamata: STREAMALO. Folklore: The Long Pond Studio Sessions è un balsamo per l'anima mentre finiamo un anno estremamente non fresco, siamo ancora piuttosto affamati di nuovi contenuti e potremmo rannicchiarci con un comodo maglione vicino a un fuoco da qualche parte e lasciare che i musicisti girino i loro filati. È un ritratto intimo degli artisti al lavoro e si pone in netto contrasto con il personaggio molto pubblico e pop che ha caratterizzato Swift per gran parte della sua carriera.

Johnny Loftus è uno scrittore ed editore indipendente che vive in libertà a Chicagoland. Il suo lavoro è apparso su The Village Voice, All Music Guide, Pitchfork Media e Nicki Swift. Seguilo su Twitter: @glennganges

jane the virgin episodio 1 stagione 1

Orologio Folklore di Taylor Swift: The Long Pond Studio Sessions su Disney Plus