'Victoria' di PBS è un prequel spirituale da sogno per 'The Crown' di Netflix | deciso

Pbs S Victoria Makes

Dove trasmettere in streaming:

La corona

Realizzato da Reelgood

Vittoria ha la fortuna e la sfortuna di debuttare su PBS una settimana dopo l'analoga soap reale di Netflix, La corona , ha vinto il Golden Globe per il miglior dramma televisivo. È un male perché le due serie, così simili in superficie, saranno indubbiamente confrontate l'una con l'altra (e La corona è sulla carta uno spettacolo molto migliore) ed è buono perché Vittoria fa per un prequel spirituale da sogno per La corona . I due ironicamente funzionano sorprendentemente bene come serie sorelle. Vittoria prende il via con un'aura di speranza. Questa Victoria ( Jenna Coleman ) è una giovane regina energica che naviga in libertà, potere e romanticismo allo stesso tempo. Mentre La corona è la storia di una giovane regina simile che si ritrova a piegarsi sotto il peso del dovere verso l'eredità della sua famiglia.



Guardando Vittoria migliorerà la tua comprensione delle difficoltà personali di Elisabetta II in La corona - il suo regno è all'ombra dell'eredità di Victoria in più modi di quanti si possano contare. È Victoria che si trasferisce nel triste Buckingham Palace per sfuggire a sua madre e al comando di Sir John Conroy (e quindi ne fa la residenza reale ufficiale in cui Elizabeth è costretta a trasferire la sua famiglia). È Victoria che stabilisce alcuni protocolli con i suoi ministri per tenerli sulle spine (il che si traduce in Elizabeth che fa un passo falso nel suo primo faccia a faccia con Winston Churchill). È Victoria che espande l'impero senza pensare a come la colonizzazione potrebbe ritorcersi contro nei secoli futuri (come accadrà per Elisabetta II nella seconda stagione di La corona ). Ed è Victoria che ha il matrimonio di maggior successo nella storia britannica con un principe devoto e austero (che Phillip non sarà mai all'altezza). Diamine, anche Alex Jennings si presenta di nuovo come uno zio reale intrigante in Vittoria . Nel La corona lui è Edward Windsor, uno spettro di ciò che Elizabeth potrebbe essere, e in Vittoria suo zio Leopoldo, il re belga che orchestra il matrimonio di Victoria con suo cugino Albert. La connessione non può essere trascurata.



Foto: PBS/ITV

Vittoria è molto buono, ma è ancora La corona è inferiore in molti modi. La corona trova il suo dramma nei momenti tranquilli in cui le emozioni private si scontrano con il dovere pubblico. Unisce la sensibilità drammatica di uno spettacolo come Uomini pazzi con il melodramma intrinseco della storia della famiglia Windsor. E La corona è costoso . Ogni scena ha un aspetto cinematografico e c'è un'accuratezza vissuta in ogni minimo dettaglio. Per tutto il suo fascino, Vittoria sembra economico in confronto. Le riprese di paesaggi sono realizzate in un'animazione scadente al computer, i vasti corridoi sembrano vuoti e i contatti blu di Jenna Coleman sono inquietanti nella loro ovvietà. Ironia della sorte, Vittoria la sua economicità dona una garza sognante a ogni scena. Aumenta il senso di romanticismo e fantasia. La corona mette a fuoco la vita della regina Elisabetta II, mentre star Vittoria trasforma i primi giorni al potere di quel monarca in una favola romantica. Il primo episodio si chiama giustamente Doll 123, un riferimento a un giocattolo d'infanzia su cui la regina diciottenne si proietta mentre il suo mondo cambia. Vittoria sembra la versione indulgente del racconto: non è così politico come potrebbe essere ed è molto più seducente di quanto dovrebbe essere.



Foto: PBS/ITV

, Victoria ha una cosa da fare che La corona no: è una storia d'amore che crea dipendenza. Non sono riuscito letteralmente a smettere di guardarlo.* I primi due episodi si concentrano su come Victoria si è affezionata al suo fedele Primo Ministro Lord Melbourne (Rufus Sewell) e poi la tensione sessuale sale fino alle undici quando finalmente incontriamo il Principe Alberto (Tom Hughes). Questo Albert è un nerd socialmente imbarazzante a cui piacciono l'arte e l'onestà. Lo svenimento è quasi garantito.

Vittoria in anteprima su PBS questa domenica 15 gennaio. Sarà disponibile per lo streaming gratuitamente su PBS.org e sulle app PBS poco dopo.



* Tipo professionale: Vittoria debutta lo stesso fine settimana di Una serie di sfortunati eventi, The Young Pope, Sneaky Pete , e il Sherlock Finale della quarta stagione. Questi sono tutti spettacoli molto buoni che sono degni del tuo tempo di visione. Buono come Vittoria è, è ancora meglio come un binge-watch, quindi se hai bisogno di aiuto per destreggiarti con tutta questa fantastica TV questo fine settimana, ti consiglierei di salvare Vittoria per il prossimo fine settimana o anche una delle settimane successive. Perché? Perché una volta incontrato il bel principe Alberto, vorrai abbuffarti il ​​più possibile il prima possibile. Fidati di me.

Guarda in streaming 'The Crown' su Netflix