'Matthias e Maxime': intervista a Xavier Dolan

Matthias Maxime

Nel nuovo film di Xavier Dolan Matthias e Maxime , adesso streaming internazionale su MUBI , due giovani uomini si trovano a un bivio sia personale che professionale. In una notte alticcio, gli amici di vecchia data (interpretati rispettivamente da Gabriel D'Almeida Freitas e dallo stesso Dolan) vengono indotti a recitare una scena per un film studentesco che richiede loro di baciarsi, un semplice gesto di intimità che stappa decenni di attrazione repressa. Mentre esplora questi nuovi sentimenti confusi e intensi - una frase preposizione che potrebbe essere applicata a ogni film Dolan, se ci pensi - Matthias si prepara a salire al concerto aziendale che non avrebbe mai immaginato per se stesso e Maxime si prepara a decollare per l'Australia , ogni uomo che se ne va di fronte alla prospettiva di lasciare un percorso alle spalle. Cuori spezzati, intensi calcoli di identità intima, lampi di esuberanza adolescenziale pronti a successi pop in ascesa - è solo un lavoro come al solito nella raschiatura dell'anima artwork di dolan .



Lo scrittore-regista-attore-produttore franco-canadese non ha mai avuto timore di inserirsi letteralmente e figurativamente nei suoi film (il primo dei quali, a questo punto, si chiamava Ho ucciso mia madre ) e non sta cambiando per nessuno. Il suo ultimo lavoro vede il prodigioso giovane talento, protagonista di Cannes dal suo debutto all'età di 20 anni, prepararsi a liberarsi del suo enfant terrible status quando matura nei suoi trent'anni. Presto, l'aria di novità rappresentata dalle lunghe impressioni colorate del suo lavoro svanirà ed è pronto ad andare oltre come artista. Come tanti tipi di creativi, ha trascorso queste ore di inattività in quarantena in modo produttivo, parlando in modo entusiasta ma criptico di grandi cambiamenti e grandi scelte.



quando inizia la nuova stagione dell'anatomia di Grey

Dalla sua casa in Quebec, Dolan ha preso le domande di Decider su questo delizioso viaggio chiamato crescita, la possibilità di appartenenza di Juliette Lewis a QAnon e la sensazione che tutto si stia trasformando in merda.

DECIDER: In quale mentalità hai iniziato a concepire e pianificare Matthias e Maxime ? Quella domanda contiene una serie di domande più piccole, credo. Come hai ricevuto le recensioni di La morte e la vita di John F. Donovan ? Tornare a Montreal con il tuo prossimo film è stato importante per te? O tornare a recitare nel tuo lavoro?



XAVIER DOLAN: Non ci penso Matthias e Maxime come ritorno. Né un ritorno alle precedenti atmosfere o scale nella narrazione, né un ritorno alle riprese di film a casa. Capisco che le persone lo vedano come tale, ma per me, non me ne sono mai andato, davvero. È solo la fine del mondo è stato girato qui. Donovan è stato girato qui. (E a Praga e Londra, ma comunque ...) Volevo solo raccontare quella storia, qui e ora - beh, allora. Eravamo in un cottage in campagna per il Labor Day, nel 2017, con i miei migliori amici. E l'idea di questo film ha preso forma e mi è piaciuto il pensiero di recitare insieme ai miei migliori amici. È così che è iniziato.

Hai compiuto 30 anni l'anno scorso, dopo aver terminato la fotografia Matthias e Maxime ma prima della sua premiere a Cannes. Consideri questo un punto di svolta in qualche senso? Il film parla di persone in transizioni personali, che passano da una fase della loro vita a quella successiva; questo riflette su come ci si sente a finire i vent'anni? In che modo pensi che il prossimo decennio sarà significativamente diverso dall'ultimo? In che modo vorresti che fosse?

Lo considero un punto di svolta, sì. In molti modi. Artisticamente, socialmente, personalmente. Voglio cose diverse. Cerco un diverso senso di realizzazione e cerco convalida in luoghi diversi rispetto a prima. Matthias e Maxime riguarda il trovare te stesso, provare cose nuove, esplorare l'alterità in te, negli altri, nelle situazioni. Immagino gli anni seguenti come creativamente stimolanti, selvaggi e curiosi. È scoraggiante pensare che sto iniziando un nuovo ciclo nella mia vita; invecchiamento. E allo stesso tempo, come artista, è così eccitante.



Il tuo nuovo film esamina la mascolinità in una serie di forme diverse, spesso nei modi in cui può trattenere un ragazzo. Pensi che gli uomini rimangano troppo attaccati alle etichette dell'orientamento sessuale?

Yessss ... [sic]

In un'intervista di qualche anno fa, hai detto di fare film su ciò che mi manca, in modo nostalgico. Nel Matthias e Maxime , cosa ti manca di più? Adoro le scene in movimento veloce di amici che bevono e fumano e si godono la reciproca compagnia: in questa fase della tua carriera, riesci ancora ad avere molte notti spensierate come quella?

Carefree Night è il mio secondo nome. Non c'è molto in cui mi manchi Matthias e Maxime che potresti chiaramente nominare o notare perché sono piuttosto i luoghi in cui abbiamo girato, ricordi che mi sono tornati in mente durante le riprese che desidero. Un certo senso di sicurezza e anche di comfort suburbano. Una tenerezza e semplicità nelle persone che ora si sentono meno accessibili. Immagino di stare solo crescendo e pensando, ogni tanto, che tutto sta diventando una merda.

Guarda anche

Il regista Wunderkind Xavier Dolan sta dando alle donne i ruoli complessi e dinamici a cui Hollywood si rifiuta

Alla tenera età di 26 anni, l'attore-regista ha realizzato ... I tuoi film di solito non hanno quello che potrebbe essere descritto come un lieto fine, ma per questo, sembra quasi una storia d'amore di Hollywood in quel momento finale. C'è qualcosa in particolare che ha motivato quel cambiamento? Che impressione volevi lasciare al pubblico?

Non sono d'accordo! Penso che i miei film abbiano un lieto fine! Due ragazzi che scappano in moto su Bittersweet Symphony non sono felici? Ma immagino che il ragazzo sia dentro mammina vola fuori dalla finestra ... Oh, beh. Penso che, per questo, volevo evitare di dire alla gente esattamente cosa succederà a quei due ragazzi. In cosa crescerà il loro amore scomodo, o come svanirà e avverrà. Stanno andando in viaggio insieme? Max parte per l'Australia? Proveranno qualcosa di nuovo? Non volevo decidere per il pubblico. Ma penso che sia abbastanza ovvio ...

Mi piace un po 'che Harris Dickinson tocchi questo film. È stata un'idea sua o tua? Sei incline al dab occasionale?

Non tamponare. Tuttavia, è stato scritto come tale. Harris lo fa molto bene, Dio lo benedica.

I tuoi film sono noti per la loro particolare colonna sonora, e questa non fa eccezione. Cosa significa per te la canzone Work Bitch di Britney Spears? Hai visto il file Video Instagram dove Juliette Lewis ascolta Work Bitch nella sua macchina e chiede se Satana controlla l'universo?

Visualizza questo post su Instagram

#SimplerTimes (Per tutti i notiziari che lo hanno raccolto- SÌ, questo era inteso a far sorridere la gente mentre tutti noi proviamo ad affrontare gli orribili incendi in California !! Tra le altre calamità! Cerco sempre di portare umorismo se e dove posso . 🤷‍♀️🤷‍♀️🤷‍♀️)

quando iniziano i colpi duri di hbo

Un post condiviso da Juliette Lewis (@juliettelewis) il 13 novembre 2018 alle 12:38 PST

Non ho visto questo video, no ... È un membro di QAnon? Work Bitch, per me, significa che devi lavorare sodo se vuoi una Maserati e che devi guadagnarti il ​​tuo posto nella società. Quindi l'ultima parte colpisce vicino a casa per me. Britney è anche Britney! Non si tratta solo di significato. Si tratta di sentire!

Dopo il video di Hello di Adele, c'erano più offerte per video musicali o lavori in lingua inglese negli Stati Uniti? Quel lavoro ti ha aperto nuove porte, professionalmente?

Ha aperto le porte, sì. E sì, c'erano altre offerte. Sto aspettando la canzone giusta per tornare in quel mondo. Onestamente entusiasta al pensiero di dirigere un altro video!

C'è qualche possibilità che il taglio completo di quattro ore di John F. Donovan sarà mai disponibile a guardare? O è qualcosa che preferisci mantenere privato?

No, non ci sono possibilità, davvero. Ho sovrascritto e sovrascritto il film, e quello che c'è dentro così com'è è ciò che è presentabile. Il resto appartiene ad altri film, ad altre idee. Le persone possono guardare le scene eliminate se lo desiderano ...

in arrivo su Amazon Prime a gennaio 2020

Come è stata la tua vita in quarantena? Cosa hai fatto per impedirti di annoiarti? Hai in programma un'altra funzionalità?

La mia vita è andata bene. Sono stato fortunato a stare con due amici durante l'isolamento. Sono stato ispirato, ironicamente, da tutto questo: il virus, i blocchi, il silenzio, l'assenza di prospettiva e l'orizzonte. Non ho intenzione di fare qualcos'altro che dirigere e recitare, ma cerco un posto dove costruire una casa in campagna. Un altro tipo di progetto. Ma devo ancora guadagnarmi da vivere, qualunque cosa accada. Quindi vedremo. Mi sento anche molto, molto perso in questo momento, arrabbiato e impotente guardando le notizie. Persone che vengono assassinate, uomini che picchiano persone trans a West Hollywood, che lanciano loro scooter in testa? Che diavolo! A volte mi chiedo cosa ci aspetta in questo futuro da cui siamo così ossessionati.

Charles Bramesco ( @intothecrevassse ) è un critico cinematografico e televisivo che vive a Brooklyn. Oltre a Decider, il suo lavoro è apparso anche sul New York Times, The Guardian, Rolling Stone, Vanity Fair, Newsweek, Nylon, Vulture, The A.V. Club, Vox e molte altre pubblicazioni semi-affidabili. Il suo film preferito è Boogie Nights.

Orologio E, soprattutto, Matthias su MUBI