'Bee Gees: How Can You Mend A Broken Heart': HBO Documentary Review

Bee Gees How Can You Mend Broken Heart

Proprio come la mania della discoteca che hanno guidato fino alla banca, l'eredità del gruppo pop dei Bee Gees è spesso dibattuta e fraintesa. Per Noel Gallagher degli Oasis, erano un gruppo pop degli anni '60 alla pari dei Beatles. Per Chris Martin dei Coldplay erano cantautori di successo con una straordinaria capacità di adattarsi ai tempi. Per il pioniere del produttore di musica house Vince Lawrence, facevano parte di una cultura che stava sollevando le persone. Il nuovo documentario della HBO Bee Gees: come puoi riparare un cuore spezzato cerca di riunire le diverse fasi della loro carriera avvolgendole attorno al loro legame fraterno.



Quando hai fratelli che cantano, è come uno strumento che nessun altro può comprare, dice Gallagher con ammirazione. Barry era il più vecchio dei tre fratelli Gibb che componevano i Bee Gees, con i gemelli Robin e Maurice tre anni dietro di lui. Trascorsero i primi anni in Inghilterra prima di emigrare in Australia alla fine degli anni '50. Il fratellino Andy sarebbe arrivato più tardi e sebbene non fosse mai stato un membro del gruppo, i suoi fratelli lo avrebbero aiutato a lanciare la sua carriera da solista di successo dalle loro spalle.



Comincio a riconoscere il fatto che nulla è vero, ci dice Barry Gibb all'inizio del film. Dipende tutto dalla percezione. Continua dicendo che ha ricordi fantastici, ma che Maurice e Robin avrebbero avuto un tipo diverso di memoria. Nonostante questa premonitrice introduzione, ci sono pochi discorsi trash, nessun terribile segreto che abbia rovinato gli anni di gloria della band o alimentato le loro ambizioni multi-platino. Barry e Robin spesso si scontrarono, con Maurice il pacificatore, e la fama portò all'allontanamento, ma i fratelli si unirono ogni volta che si trattava di fare musica.

I Bee Gees suonavano professionalmente in Australia già da diversi anni quando hanno ascoltato per la prima volta i Beatles. Il loro suono simile e il loro enorme successo hanno ispirato un ritorno in Inghilterra. Avrebbero firmato con la stessa società di gestione dei Fab Four con la loro carriera supervisionata dall'ambizioso collega australiano Robert Stigwood. I primi successi come New York Mining Disaster e To Love Somebody siedono comodamente accanto ad altri artisti di British Invasion del tempo e continuano a raccogliere l'ammirazione degli ossessionati dalla musica degli anni '60.



Le battaglie su chi dovesse essere al centro della scena portarono Robin a lasciare il gruppo per 18 mesi nel 1969. La loro riforma dei primi anni '70 portò al loro primo singolo n. 1 negli Stati Uniti, How Can You Mend A Broken Heart, ma la loro carriera iniziò a fallire. Bevevano troppo, prendevano troppe pillole e le loro uniche entrate provenivano dalle esibizioni nei locali notturni nel nord dell'Inghilterra, dove tutto è andato a suonare, secondo il chitarrista Alan Kendall. Nel '74, non pensavamo che ci sarebbe stato molto futuro, dice Barry. Era tempo per qualcosa di nuovo.

Sul punto di essere abbandonato, la band si è trasferita a Miami per registrare i 1975 Portata principale . L'album segnalava il loro turno alla musica dance e introduceva la penetrante voce in falsetto di Barry, che sarebbe diventata il loro nuovo segno distintivo sonoro. Il loro nuovo suono è diventato ancora più profondo nel 1976 Bambini del mondo , guadagnando popolarità nelle discoteche di New York. Sebbene emersero dall'underground gay, nero e latino della città, le discoteche attiravano sempre più un pubblico più mainstream che richiedeva una fornitura continua di 4/4 groove per ballare tutta la notte.



Nel 1976, i Bee Gees contribuirono con diverse nuove canzoni a un film che Stigwood stava producendo sui giovani di Brooklyn che trovavano la salvezza sulla pista da ballo. Il successo del film, 1977 Febbre del sabato sera , e la sua colonna sonora renderebbe la band superstar e altererebbe la cultura pop nel suo complesso. La discoteca era arrivata ei Bee Gees erano i suoi ambasciatori. Non è piaciuto a tutti. Il contraccolpo includeva la Disco Demolition Night del 1979 al Comiskey Park di Chicago, che Vince Lawrence paragona a un razzismo razzista e omofobo in cui i dischi da discoteca venivano letteralmente ridotti a pezzi. Il filmato dell'evento è abilmente intercalato con gli ignari Bee Gees che suonano davanti a una folla esaurita in tour quello stesso anno.

Come risultato del sentimento anti-discoteca, i Bee Gees avrebbero ricevuto minacce di bombe e avrebbero affermato di essere stati alla fine bloccati dalla radio. Incapaci di avere più successi propri, si sono dedicati alla scrittura di canzoni, scrivendo successi per Barbara Streisand, Diana Ross e Dolly Parton, tra gli altri. Sebbene continuassero ad avere successo come artisti, la tragedia sarebbe presto arrivata a bussare per i fratelli Gibb. Andy è morto all'età di 30 anni nel 1988, Maurice a 53 anni nel 2003 e Robin è morto nel 2012 dopo aver combattuto contro il cancro.

Ora 74, Barry è l'unico fratello sopravvissuto di Gibb e la sua malinconia mentre ricorda le ancore dei suoi fratelli perduti Come puoi riparare un cuore spezzato , dandogli una gravità spesso mancante nei documentari musicali. La sua permanente un tempo leonina ora grigia e sottile, guarda indietro alla carriera dei Bee Gees come un re detronizzato che osserva le rovine del suo castello. Onestamente non posso venire a patti con il fatto che non sono più qui, dice negli ultimi momenti del film. Preferirei riaverli tutti qui e nessun colpo.

Benjamin H. Smith è uno scrittore, produttore e musicista residente a New York. Seguilo su Twitter: @BHSmithNYC.

Orologio I Bee Gees: come puoi riparare un cuore spezzato su HBO Max