Recensione Netflix di 'Age Of Samurai': riprodurla in streaming o ignorarla?

Age Samurainetflix Review

Age of Samurai: Battle For Japan è una docuserie Netflix in sei parti che distribuisce rievocazioni e interviste agli storici per raccontare la storia del sanguinoso XVI secolo del paese, un periodo di lotte di potere familiari ed epiche battaglie tra signori della guerra provinciali.



AGE OF SAMURAI: BATTAGLIA PER IL GIAPPONE : LO STREAMING O SALTARLO?

Colpo di apertura: In un momento che illustra in modo tangibile le tecnologie di guerra che si scontrano, una compagnia di guerrieri Samurai armati di spada sta avanzando contro un lavoro di difesa difensivo tenuto da fanti armati di moschetti ad aggancio.



Il succo: 1551. Il Giappone è nel caos. Un narratore mette in scena: un paese disunificato, dove potenti proprietari terrieri daimyo governare i rispettivi clan e province con una volontà di ferro. Questo è il periodo Sengoku, quando la guerra civile dilagava ei membri della famiglia si stavano tagliando a vicenda nel tentativo di prendere il potere. Nel Dominio Owari, la morte di daimyo Oda Nobuhide ha causato un vuoto di potere. Fratelli, cugini e vari seguaci della famiglia regnante sono in lizza per il controllo, ma è un uomo di nome Oda Nobunaga che è l'erede designato. Scortese e indifferente alla tradizione, Nobunaga ha pochi alleati in famiglia, ma mette a tacere qualsiasi discorso su un colpo di stato decapitando il proprio fratello. Delicato. E la campagna per il potere striata di sangue di Nobunaga è appena iniziata.

Age of Samurai: Battle for Japan mescola rievocazioni con attori giapponesi in abiti e armature d'epoca e che parlano giapponese con spaccati a storici in gran parte di lingua inglese che si combinano per fornire una storia orale del periodo Sengoku e le gesta di Nobunaga (Masayoshi Haneda). Apprendiamo anche come i Samurai sono passati dal loro antico status di servitori per diventare una classe di guerrieri simile ai cavalieri a cavallo d'Europa al tempo di Carlo Magno. Con il suo centro di potere familiare assicurato, Nobunaga mira a conquistare l'intera provincia, e questo significa battaglia con suo cugino nel nord, Nobukata. Raduna un esercito, ma invece dell'uso tradizionale del solo Samurai, Nobukata recluta i cittadini comuni nella sua forza e li addestra come fanti. Questi ashigaru erano anche armati di un sorprendente progresso tecnologico: l'archibugio, o moschetto a incastro, che nonostante il suo lungo tempo di caricamento, il design temperamentale (non funzionava sotto la pioggia) e la portata limitata era un aggiornamento mortale delle spade e dell'armatura di stoffa intrecciata. Age of Samurai riguarda tanto i suoi guerrieri titolari quanto il loro declino di fronte al progresso della tecnologia militare.



Dopo un significativo spargimento di sangue, il primo episodio di Age of Samurai arriva alla sua resa dei conti finale, la Battaglia di Okehazama del 1560, una svolta decisiva per Nogunaga e le sue forze e importante per il futuro del paese. Come afferma uno storico, l'importanza della battaglia di Okehazama è che, all'improvviso, si incontrano i tre uomini che plasmeranno il destino del Giappone, Oda Nobunaga, Toyotomi Hideyoshi e Tokugawa Ieyasu. E Nobonuga continua la sua sanguinosa campagna di conquista, marciando infine su Kyoto con l'intenzione di riunificare il Giappone sotto il suo pugno.

Foto: Netflix

Di cosa ti ricorderà gli spettacoli? Age of Samurai lo showrunner Matt Booi ha diretto altre serie di docu riguardanti la storia e la guerra, il tipo di materiale che oggigiorno si svolge in forma di maratona su canali via cavo di base come History Channel e Smithsonian e con titoli come Blood and Fury: America’s Civil War e Il cacciatore di armi . Per una visione più fantasiosa del conflitto feudale e del battibecco tra fazioni (con la sua impostazione futura distopica gettata per buona misura), dai un'occhiata Into the Badlands , che ha avuto una corsa di tre stagioni piuttosto solida su AMC.



La nostra opinione: Il primo episodio di una serie in sei parti, Age of Samurai: Battle for Japan soddisferà la tua sete di sangue anche se illumina un'interessante epoca storica con i commenti di una serie di esperti esperti con incarichi presso università di marca. E mentre quegli storici parlano in gran parte inglese, la docuserie è saggia per presentare le sue rievocazioni in lingua giapponese e prestare molta attenzione ai dettagli storici. Le sequenze di battaglia si divertono a schizzare di rosso su tutta la telecamera, e ci sono ragazzi che scavano frecce fuori dal collo insieme a Samurai che affettano katane nella parte centrale dell'altro, anche se le palle di moschetto volano in ogni direzione. È un modo efficace per rappresentare quanto di un cambiamento epocale sia stata l'introduzione tattica delle armi da fuoco sul campo di battaglia, e questo episodio principale di Age of Samurai presenta quel cambiamento tecnologico come un punto della trama nella battaglia per la riunificazione giapponese che si svolgerà negli episodi successivi.

Sesso e pelle: Nessuna.

Colpo di separazione: Dopo aver esposto le dinamiche del Giappone feudale del XVI secolo e stabilito le sue figure centrali di combattimento di Nobunaga, Hideyoshi e Ieyasu, Age of Samurai organizza il suo prossimo episodio con i presentimenti del suo equipaggio di teste parlanti di storici. In breve? Preparati per altri schizzi di sangue. La vera battaglia per il Giappone stava per iniziare.

Stella dormiente: Incredibili variazioni dell'armatura lamellare indossata dai Samurai popolano le numerose sequenze di battaglia di questo episodio principale. Dal tradizionale fare corazza e minaccioso tekko guanti d'arme, per elaborare alato Kabuto caschi, spesso adornati ulteriormente con maschere zanne, Age of Samurai ottiene sicuramente punti per aver dettagliato la sua lezione di storia con un design di costumi brillante.

La maggior parte della linea pilota: Nel periodo Sengoku, l'omicidio in famiglia era estremamente comune, lo storico Tomoko Kitagawa ci racconta con calma dell'era degli Stati Combattenti insanguinati. I padri hanno ucciso i loro figli. I figli hanno ucciso i loro padri. I fratelli si sono uccisi a vicenda.

La nostra chiamata: STREAMALO. Storici da poltrona, papà che hanno esaurito la loro scorta di tomi di storia militare e fan delle faide di sangue televisive familiari: si divertiranno tutti con l'agitazione, l'informazione e spesso piuttosto cruenta Age of Samurai: Battle for Japan .

Johnny Loftus è uno scrittore ed editore indipendente che vive in libertà a Chicagoland. Il suo lavoro è apparso su The Village Voice, All Music Guide, Pitchfork Media e Nicki Swift. Seguilo su Twitter: @glennganges

dove guardare uscire online

Orologio Age of Samurai su Netflix