La creatrice di 'The Act' Michelle Dean condivide la sua opinione sull'assassina Gypsy Rose Blanchard | Decider

Act Creator Michelle Dean Shares Her Take Murderer Gypsy Rose Blanchard Decider

Il nuovo scioccante thriller poliziesco di Hulu, L'atto , probabilmente non sarebbe mai esistito senza il lavoro della giornalista Michelle Dean. Lo scrittore e il produttore hanno trascorso mesi instancabilmente a rincorrere la storia di Dee Dee e Gypsy Rose Blanchard, una coppia madre / figlia invischiata in una vera storia del crimine che fa di HBO Oggetti appuntiti sembra docile. Nell'agosto 2016, Dean ha pubblicato uno sguardo approfondito al caso su Buzzfeed dal titolo, Dee Dee voleva che sua figlia fosse malata, Gypsy voleva che sua madre fosse assassinata. È stato letto più di cinque milioni di volte e funge da base per L'atto La prima stagione.



jane the virgin stagione 5 netflix ci rilascia

Dean ha aiutato la storia a raggiungere l'esposizione nazionale, ispirando per primo un documentario della HBO, Mamma morta e cara e ora quello di Hulu L'atto . La serie drammatizza il tragico racconto di Dee Dee e Gypsy in modo tale che l'orrore del tradimento di entrambe le donne colpisce come un colpo secco. La vincitrice dell'Oscar Patricia Arquette interpreta Dee Dee Blanchard, una donna affetta dalla sindrome di Munchausen per procura che contro medici e comunità, il tutto torturando sua figlia, Gypsy. La cabina dei baci Joey King interpreta Gypsy Rose Blanchard, la ragazza che ha pianificato l'omicidio di sua madre con un fidanzato segreto (e che potrebbe essere una specie di maestro manipolatore a pieno titolo).



Decider si è seduta con Michelle Dean durante il Winter TCA e ha spiegato come ha trasformato una storia di successo in uno spettacolo televisivo inquietante e se la vera Gypsy sa o meno che la sua vita sta per diventare una serie Hulu.



DECIDER: Hai iniziato con l'articolo e sei apparso in quel documentario. Cosa lo ha fatto sentire come una scelta naturale per una miniserie con sceneggiatura e in che modo la maggior parte è stata coinvolta nella scrittura e nella produzione?

MICHELLE DEAN: Quando ho pubblicato l'articolo, non ero davvero sicuro di cosa avrebbero pensato le persone di questa storia. Voglio dire, ne ero ossessionato per quasi un anno, e avevo lavorato con i documentaristi e discusso, cosa ne penserà la gente? Ma non mi aspettavo che diventasse virale come è successo. Quindi, cinque milioni di persone lo hanno letto e poi ho iniziato a ricevere domande sui diritti, e non avevo mai avuto nulla di simile prima. Ero solo un po 'sopraffatto. E ho finito per ascoltare un mucchio di proposte da un gruppo di produttori diversi. Alla fine ho scelto questo produttore Britton Rizzio, che è uno dei nostri AP, e mi sono sentito come se fosse la persona giusta con cui lavorarci. E poi mi ha presentato Nick Antosca, che è il suo cliente.

In termini di scrittura e produzione, ho aiutato a gestire la stanza degli [scrittori], ho co-scritto lo spettacolo. Ho pensato che fosse importante che questa sia una storia ispirata perché c'era un collaboratore là fuori nel mondo reale - come una persona reale là fuori nel mondo - che è importante avere persone che conoscessero quelle persone coinvolte. Quindi ho dato una mano nella stanza degli sceneggiatori e sono stato coinvolto nella produzione e sono ancora coinvolto ora.



So che c'erano dettagli che hai usato dalla storia nello spettacolo vero e proprio. Cosa hai dovuto inventare? Qual era l'equilibrio? Su quel punto, la scena della pizza; È successo davvero o è qualcosa che hai inventato per dare un dettaglio a come potrebbe essere quel tipo di vita?

Intendi frullare la pizza? Sicuramente ci sono persone che mangiano cibi miscelati. E nella storia vera è vero che una delle storie raccontate era che non poteva mangiare da sola. E quindi è vero. Per quanto riguarda l'invenzione, ogni volta che racconti una storia vera finirai per inventare un sacco di cose. Le circostanze, l'ora del giorno, tutto. Quindi non è una rivisitazione fattuale. Quindi è difficile rispondere alla tua domanda, capisci cosa intendo? Perché c'è tanto e anche tanto che ha un correlato con un fatto che non è esattamente lo stesso. Stavamo cercando di seguire lo spirito della storia umana qui, dietro gli estremi dei tabloid, e rimanere fedeli a quello.

Foto: Hulu

Dopo aver visto il documentario, Mamma morta e cara , Trovo che Gypsy sia davvero interessante perché, da un lato, quello che le è successo è così orribile e traumatico e vuoi vederla come la vittima, ma attraverso il documentario, diventi sempre più spaventato. Aveva davvero una vena cattiva e stava manipolando le persone. Come trovi quell'equilibrio con il personaggio sullo schermo? E poi, qual è la tua opinione su Gypsy come protagonista, vittima o cattivo?

Bene, risponderò prima alla seconda domanda che è che in realtà non vedo il mondo in questo modo. In parte a causa della segnalazione. E le persone che sono traumatizzate, spesso accade quella cosa. Sono vittime, ma hanno anche imparato a usare quella vittimismo per suscitare simpatia in altre persone. È principalmente un meccanismo di sopravvivenza; non è inteso in modo malizioso. In realtà anche in questo caso sospetto che probabilmente fosse vero anche per Dee Dee. Il che sembra assurdo dire che questa madre potrebbe non aver inteso questo maliziosamente, eppure ho la sensazione che sia stato molto conflittuale per lei. Quindi non ho davvero una ripresa o l'altra.

La mia sensazione è che Gypsy sia stata plasmata per quello che era da quello che ha passato. In termini di carattere, penso per noi, la cosa interessante è stata tracciare nel corso della serie come è diventata quella. Perché la sensazione di cui parli, ho sentito persone dirmi da tre anni che hanno avuto quell'esperienza. Il mio era un po 'diverso ma loro sicuramente ... ti sta dando quell'impressione per un motivo. E il nostro spettacolo parla di questi motivi.

Gypsy sa della serie e ha visto qualcosa?

Non sono in contatto con lei. Non è coinvolta. Quindi immagino che lo scopriremo. Quindi non lo sappiamo.

Cosa spereresti che pensasse della serie?

Spero che abbia pensato che fosse giusto per la storia.

Foto: The Act

Joey ha detto sul palco che ha lavorato a stretto contatto con te per essere Gypsy. Con che tipo di domande ti è venuta? Qualcosa ti ha colto di sorpresa?

Non sono sicuro di ricordare domande specifiche. Quelle cene sarebbero state solo conversazioni in corso sul caso, e anche sui modi in cui ci stavamo allontanando e su ciò che stavamo cercando di dire sulla serie. Per Joey molto era cercare di accedere, perché è così difficile capire l'aspetto psicologico. A un certo livello c'è solo questa domanda: perché non si alza dalla sedia? Se lo facesse solo una volta di fronte ad altre persone, tutto cambierebbe. Gran parte del trucco per cercare di capire l'intera situazione è stato capire perché non si alza dalla sedia.

Ho una mamma single, e questa è una relazione molto stretta, e L'atto sentivo come la perversione di quello. Quanto era importante mostrare la connessione emotiva che Gypsy e Dee Dee avevano?

È qualcosa di cui abbiamo parlato molto nella stanza degli scrittori. Questo è davvero letterario, ma li ho fatti leggere di Rachel Cusk e Adrienne Rich Di Donna Nata per portare molte idee sulla maternità e diversi tipi di madri nello spettacolo. In parte perché pensavo che fosse così cruciale illustrare cosa succedeva. È un legame stretto, giusto. E alla fine diventa acido, in un modo che penso faccia la maggior parte.

Una delle cose che più mi ha sorpreso di questo caso è quanto siano vicine alcune delle dinamiche che Gypsy descriverebbe tra lei e sua madre, quanto sarebbero vicine a un'esperienza universale. Un'esperienza universale di frustrazione con tua madre, la sensazione che tua madre cercherà di controllarti, di crescere e rendersi conto che tua madre non ha ragione su tutto. Sono tutte esperienze che abbiamo. E Gypsy ovviamente ne aveva una versione molto estrema.

Foto: Hulu

lo so L'atto sarà una serie antologica. Sarai coinvolto in una seconda stagione?

Quello è il piano. Avevo una sorta di passione per la premessa di questa idea che ci sono persone dietro l'atto. Quello che fanno nella legge - e io ero un avvocato - ci sono due parti dell'atto. Uno è l'atto, ma l'altro è la ragione. Volevo davvero arrivare a queste ragioni.

americas prossima top model stagione 23 episodio 4

La segnalazione è un'esperienza profonda per me, in parte perché mi sono reso conto di aver imparato tanto su come le altre persone sono e non sono. In un certo senso, voglio che questo spettacolo ne sia un'espressione. Sto cercando di insegnare alle persone che potrebbero pensare di sapere tutto perché hanno visto un documentario o letto un articolo, ma c'è molto di più da fare qui. Vale la pena pensarci.

I primi due episodi di L'atto premiere su Hulu mercoledì 20 marzo. I nuovi episodi debuttano mercoledì dopo.

Questo articolo è stato modificato e condensato per maggiore chiarezza.